Return to start

 

La galleria Enrico Gariboldi Arte Contemporanea fondata in Largo Richini a Milano nel 1981, venne rilevata dieci anni dopo da Giovanni Gariboldi che nel piccolo spazio di Corso Monforte 23 la trasformò in Studio Gariboldi.

Studio Gariboldi iniziò la sua attività espositiva occupandosi di pittura informale e di movimenti quali Nucleare, Spazialismo e Realismo Esistenziale. Il lavoro della galleria, premiato dall’attenzione di critica e collezionisti, portò all’ampliamento degli spazi espositivi sempre all’interno della prestigiosa sede di Palazzo Cicogna. Si allargano i confini della ricerca su artisti internazionali ed europei, illuminanti nella ricerca d’avanguardia nel secondo dopoguerra. Da Lo Savio a Soto, da Leblanc a Gianni Colombo.

Per Studio Gariboldi il concetto di Fare Arte ha sempre coinciso con l’idea di dare luce alle opere e agli artisti, da qui l’importanza simbolica e reale di avere a disposizione spazi espositivi in grado di interpretare al meglio questa dinamica propria della galleria. Da qui l’idea divenuta realtà di cercare una nuova sede, dove la luce naturale e l’ambiente post industriale potessero valorizzare l’Artista in esposizione. Nel 2014 viene inaugurato lo spazio di Via Ventura 5, con una mostra di Salvatore Scarpitta. Luce e spazio diventano la cornice di mostre successive, Antonio Calderara, Mary Bauermeister, Nobuya Abe, Mirko Basaldella, Ray Parker.

Dopo più di quarant’anni dalla fondazione, Studio Gariboldi ha stabilito un’altra virata, tornando in Corso Monforte, con le potenzialità per sviluppare un nuovo percorso. Mostre monografiche dove raccontare il lavoro dell’artista e dare la narrazione di un particolare momento storico dal punto di vista della galleria. Raccontare un sogno artistico in brani, esporre in armonia lavori sensualmente diversi ma volontariamente avvicinabili. Spazi differenti, allestiti ad hoc, intimi e accoglienti. L’idea è mettere il Collezionista esperto al centro e fornire al nuovo Collezionista i punti cardinali per allenare il gusto e iniziare una collezione coerente.

Avremo così l’opportunità di fornire al nostro visitatore tutte le attenzioni, il riguardo e l’accoglienza, unitamente agli standard sanitari che faranno la differenza, puntando come da tradizione, a lavorare con un pubblico selezionato, e proponendo opere da collezione.

La nuova sede di Studio Gariboldi tornerà nel centro storico di Milano con al centro il collezionista. Aprirà al pubblico nel mese di gennaio 2022. I lavori iniziati a luglio 2021 permetteranno di usufruire dei locali pensati proprio nella direzione della cultura artistica e del comfort, areati con un sistema tecnologicamente avanzato, suddivisi in base alle esigenze espositive e del cliente, site specific per ogni singolo collezionista della galleria.

Trovare una nuova sede nella storico Palazzo Cicogna in Corso Monforte 23, significa quindi delineare il lavoro della galleria per i prossimi anni con un’attenzione particolare al collezionista, un tempo e un luogo adatti a valutare insieme i risultati della nostra attività di ricerca nel mondo dell’Arte del dopoguerra.

Trent’anni di attività in cui tutto è stato per la prima volta.